Bando Smart Fashion and Design

Bando Smart Fashion and Design per 

progetti di sviluppo sperimentale e innovazione

a favore delle PMI

 

Intensità di aiuto :
  • 40% della spesa complessiva per l’attività di sviluppo sperimentale
  • 40% della spesa per attività di innovazione
  • 50% della spesa per l’attività di disseminazione dei risultati
Importo spesa minima: € 200.000

OGGETTO AGEVOLAZIONE

SOGGETTI BENEFICIARI

Sono ammissibili le domande presentate da partenariati composti da un minimo di tre partner, di cui almeno due PMI e una grande impresa e/o un organismo di ricerca. Ciascuna impresa può partecipare al massimo ad un progetto, mentre non vi sono limiti ai progetti ai quali può partecipare ciascun organismo di ricerca.

Le imprese devono possedere, al momento della presentazione della domanda di partecipazione al Bando, i seguenti requisiti:

 avere sede operativa in Lombardia oppure impegnarsi a costituire una sede operativa in Lombardia entro e non oltre l’erogazione della prima quota parte di agevolazione;

  •   essere autonome tra di loro all’interno dello stesso partenariato;
  •   essere regolarmente costituite, iscritte e dichiarate attive da almeno un anno al Registro delle

imprese alla data di presentazione della domanda di partecipazione al Bando.

TIPOLOGIA CONTRIBUTO

Le risorse assegnate sono pari a 15 milioni di euro. I progetti per essere dichiarati ammissibili devono contemplare spese totali ammissibili per un importo non inferiore a 200 mila euro.
Il Bando sostiene progetti di sviluppo sperimentale nella filiera della moda e/o del design. A queste attività possono essere aggiunte, facoltativamente, attività di innovazione a favore delle PMI, intesa come supporto alla brevettazione; e/o attività di disseminazione dei risultati.

I progetti dovranno afferire ad una Macrotematica delle seguenti 5 Aree di Specializzazione: 1. eco-industria;
2. industrie creative e culturali;
3. industria della salute;

4. manifatturiero avanzato; 5. mobilità sostenibile.

Oppure ad una delle seguenti macrotematiche trasversali, cosiddette di “Smart Cities and Communities”:

 SMART LIVING che comprende: Agroalimentare, Aerospazio, Eco industria, Industria creativa e culturale, Industria della salute, Manifatturiero avanzato;

 

SPESE AMMISSIBILI

Le spese possono essere suddivise in:
 Sviluppo sperimentale (spese di personale, costi di ammortamento relativi ad impianti,

macchinari e attrezzature, costi di ricerca e brevetti, spese generali e forfettarie);
 Attività di innovazione a favore delle PMI (devono essere riconducibili alla tipologia ottenimento e/o convalida dei brevetti relativamente a: invenzione industriale; modello di utilità; disegno o modello ornamentale; nuova varietà vegetale; topografia di

semiconduttori);
 Attività di disseminazione dei risultati (costi per l’organizzazione e l’attuazione di eventi, anche

nell’ambito della partecipazione a fiere; attività di comunicazione on-line e off-line intese esclusivamente come acquisizione da soggetti terzi ed esterni di servizi).

PRESENTAZIONE DOMANDA

I soggetti richiedenti devono presentare la domanda di contributo a partire dal 15 giugno 2016 e fino al momento in cui risulteranno esaurite le risorse stanziate.

 

Presentazione delle domande dal 15 giugno 2016 e fino a esaurimento delle risorse.

 

Per tutte le informazioni contattateci ai seguenti numeri

AGRATE BRIANZA  MB”

VIA SALVO D’ACQUISTO N. 52 20864

TEL . 039 9151330

CELL 335 463692